logo

Via Don E. Barattin, 27

32010 Chies d'Alpago (BL)

Codice fiscale 93044310253

info@caialpago.it

+39 349 7421635

Soccorso alpino
logo

Via Don E. Barattin, 27

32010 Chies d'Alpago (BL)

Codice fiscale 93044310253

info@caialpago.it

+39 346 9436546

Sentiero della sensibilità

MONTAGGIO A CURA DI CLAUDIO GHIZZO

 

Benvenuti sul Sentiero della sensibilità. Siete in provincia di Belluno più precisamente in Alpago, conca montana che dai 400 metri del Lago di Santa Croce si allarga innalzandosi a ventaglio fin oltre i 2000 metri. Un microcosmo marginale alle Dolomiti dal quale si distingue per caratteristiche geomorfologiche, ma proprio per questo non meno interessante dal punto di vista ambientale e paesaggistico.

Nell’ottica di un turismo inclusivo, che sia in grado di estendere il più possibile la fruibilità del nostro territorio, la sezione CAI Alpago ‘’Benito Saviane’’ ha colto con entusiasmo l’opportunità di essere partner del progetto transfrontaliero GATE INTERREG Italia-Austria. Il Sentiero della sensibilità, lungo circa 25 chilometri, si sviluppa da Nord-Ovest a Sud-Est, mantenendosi a un’altitudine media di 1100 metri ai piedi delle montagne del gruppo Col Nudo-Cavallo. Da esso partono i sentieri alpinistici del CAI che permettono di raggiungere le cime più alte che si caratterizzano per i paesaggi incontaminati e la frequentazione contenuta soprattutto per i numerosi percorsi di difficoltà alpinistica apprezzabile.

In parte sterrato e in parte asfaltato questo sentiero pedemontano percorre tratti di una strada panoramica realizzata negli anni 60 proprio pensando alla rivalutazione turistica delle terre alte dell’Alpago che conservano ancora le testimonianze storiche di un passato remoto e recente, proiettate però ad un futuro che sia in grado di accogliere un turismo sensibile ai valori della natura, della tranquillità e della semplicità.

Coprendo un lungo tratto il “Sentiero della sensibilità” unisce idealmente i tre comuni alpagoti (Alpago, Chies d’Alpago e Tambre) ed è stato realizzato prestando molta attenzione al territorio. I terminali sono, da una parte, la località Carota, poco sopra Pieve d’Alpago, e dall’altra la frazione Sant’Anna di Tambre. Il sentiero presenta diversi punti d’incrocio con le carrozzabili che salgono da valle, risultando perciò sempre accessibile. San Martino d’Alpago, Degnona, Funes, Cruden, Pian Formosa, Casera Pal e Pianon sono i punti d’accesso intermedi al sentiero e che consentono di vivere questa esperienza in più tappe, gustandosi a pieno la tranquillità e il fascino di questi luoghi. In particolare il “Sentiero della sensibilità” presenta due tratti dove è possibile il passaggio di carrozzine per persone disabili: il primo da Carota a San Martino e il secondo da Malga Cate a Pianon.

Transitando a una buona distanza dai centri abitati, lungo il sentiero non è raro incontrare i tipici animali selvatici dei boschi di montagna: dallo scoiattolo alla volpe, dalla poiana al capriolo, dalla rana temporaria alla natrice dal collare. Il percorso, oltre a costeggiare pascoli e alpeggi, attraversa boschi di latifoglie (faggi, betulle, noccioli, carpini eccetera) e di conifere (abete rosso e bianco, peccio, pino silvestre, larice eccetera) che nelle diverse stagioni si vestono dei più svariati colori.

Ma la natura che si può incontrare percorrendo il “Sentiero della Sensibilità” non è fatta solo di colori, bensì anche di suoni e di profumi. Se ci si ferma un attimo ad ascoltare si nota come i suoni tipici del bosco vi circondino completamente: dal fruscio delle foglie degli alberi scosse dal vento al frinire delle cicale in tarda estate, dal richiamo del rapace in cerca di preda allo squittio della civetta nel buio. Per non parlare poi dei profumi come quello del muschio umido dopo la burrasca estiva o quello dei funghi del sottobosco pronti per essere raccolti.

Vi auguriamo quindi una piacevole esperienza in questa culla naturale pronta ad ospitare chiunque voglia farle visita.

CAROTA

COL PANIGAL

I GIRLI

DEGNONA

RONCADIN

CASERA CROSETTA

CASERA FEDEROLA

CASERA ANTANDER

CASERA PAL

CAVA MARERA

SALINE

SANT’ANNA

FORESTA DEL CANSIGLIO

Newsletter

Categorie